Al grido di “Passa l’amicizia” domenica 11 Giugno ’06, si è assistito all’invasione pacifica, rumorosa, frizzante e assolutamente acierrina dell’ospitale e accogliente paese di Putifigari per la “Festa degli incontri”, consueta festa a conclusione dell’anno associativo.
Un fiume colorato di acierrini entusiasti e pronti a sciogliere i propri muscoli, scacciare le paure, sturarsi le orecchie aprire le braccia per accogliere la gente, ha attraversato le vie del paese.
Le varie parrocchie della Diocesi, trasformate in squadre, si sono affrontate in giochi divertentissimi e coinvolgenti, trascinati dagli stessi educatori e genitori, accorsi in forza per l’occasione e sempre pronti, anche loro, a divertirsi.
Una festa degli incontri caratterizzata da un gemellaggio: era infatti presente anche un numero consistente di acierrini della diocesi di Ales – Terralba.
Dopo la bellissima accoglienza e abbondante colazione offerta dagli ospitali abitanti del Paese, ci si è spostati nell’arena, dove è stata celebrata la Santa Messa presieduta da don Franco, assistente ACR, e Don Pierpaolo, parroco di Putifigari.
A seguire, la presentazione ufficiale di tutte le parrocchie-squadre presenti ha segnato l’avvio ufficiale delle olimpiadi acierrine; hanno fatto la loro compara dei strani e buffi personaggi, dei veri e perfetti pagliacci, che hanno coinvolto e trascinato gli acierrini-atleti nella parata di presentazione.
Dopo pranzo, si è dato inizio ai giochi. Divisi per settore, gli atleti si sono affrontati in prove eccentriche e quasi utopiche, ma molto “scompiscevoli”, quasi da non riuscire a trattenere le lacrime dalle risate, il tutto sotto l’occhio vigile degli animatori e genitori.
La serata si è conclusa con un piccolo spettacolo dove i ragazzi sono stati invitati a ballare, a scatenarsi, a lasciar andare le gambe.
Gli acierrini hanno realmente giocato da protagonisti, accogliendo l’invito di vivere davvero e scendere in pista, per correre e inseguire la mèta e essere dell’Amore un atleta!
Doveroso segnalare il grandissimo impegno profuso dal Parroco e dall’AC del Paese, che hanno sin da subito accolto con entusiasmo la proposta di ospitare questa giornata, trovando nella solerte Amministrazione Comunale una collaboratrice attenta e premurosa e nei gentilissimi e affettuosi abitanti del Paese una disponibilità unica.
Tutti insieme hanno organizzato alla perfezione la giornata, che anche grazie al loro impegno è stata entusiasmante e ricca di emozioni.

Giuseppe Cacciotto

FdI 2006: Bravi ragazzi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Riporta nel campo che segue il codice mostrato nell'immagine