Domenica 2 Ottobre, nell’aula magna del Seminario Minore di Bosa si è svolta l’annuale Assemblea Diocesana dell’Azione Cattolica, primo appuntamento dell’anno associativo.
L’incontro ha visto la partecipazione dei responsabili diocesani e parrocchiali dei settori ACR, Giovani e Adulti, dei presidenti parrocchiali, dei membri del Consiglio e degli Assistenti diocesani.
Dopo la preghiera dell’ora media, guidata dall’Assistente Unitario Mons. Francesco Spada, la Presidente prof.ssa Giovanna Casu ha delineato il programma triennale associativo, incentrato sulla funzione missionaria dell’AC di “Dare ragioni di vita e di speranza”, scandito attraverso la triplice consegna di Giovanni Paolo II a Loreto.
Subito dopo ogni settore, coordinato dai suoi responsabili e dal suo assistente, ha analizzato il tema e i testi preposti per l’attuazione del cammino formativo, condividendo alcune decisioni in merito ad iniziative e occasioni di formazione e d’incontro previsti durante l’anno.
Ogni singolo settore ha poi presentato le sue conclusioni e le sue prospettive future scaturite dall’analisi del suo tracciato annuale, condividendole con gli altri settori. In ultimo si è assistito alla presentazione del nuovo sito diocesano dell’Azione Cattolica “www.acalgherobosa.it” e dell’ufficio stampa associativo, due mezzi utili per fornire, attraverso i nuovi strumenti di comunicazione, il messaggio cristiano dell’AC.

L’articolazione tematica dell’AC per il triennio 2005/2008 “Dare ragioni di vita e di speranza”, si inserisce nel cammino della Chiesa Italiana per il primo decennio del 2000 “Comunicare il Vangelo in un mondo che cambia”, che avrà un suo primo momento di verifica nel IV Convegno Ecclesiale Nazionale di Verona 2006 “Testimoni di Gesù Risorto, speranza del mondo”.
L’Azione Cattolica, vivendo la triplice consegna di Giovanni Paolo II a Loreto, s’impegna quest’anno a “contemplare” il Crocifisso Risorto, speranza del mondo e sorgente della testimonianza cristiana attraverso la frase evangelica “Non abbiate paura, è risorto!”; nel 2006/07 è prevista invece la condivisione comunitaria della speranza della resurrezione per poi nel 2007/08 concludere il triennio con un invito forte a rilanciare le forme della testimonianza cristiana attraverso l’azione missionaria.

Giuseppe Manunta

L’Azione Cattolica per offrire “ragioni di vita e di speranza”
Tag:         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Riporta nel campo che segue il codice mostrato nell'immagine